Scuole superiori

Scuole superioriCaro professore,

caro amico,

continuerà, come negli scorsi anni, la nostra offerta formativa che ti vogliamo suggerire per migliorare la crescita dei tuoi studenti.

Forti dell’esperienza dello scorso anno, la nostra proposta di corso potrà essere completata con l’incontro con la realtà carceraria di Vicenza che ha riscosso piena soddisfazione di ragazzi, docenti e dirigenti nel ritrovare lo spirito che fece nascere “Carcere & Scuola” tanti anni fa nello storico Campone e che ora non ci è più permesso continuare a Montorio.

Ricordo che l’unico limite è rappresentato dal fatto che in quella sede c’è solo la sezione maschile e pertanto, il gioco e confronto con i detenuti sarà riservato ai soli studenti maschi.

Le ragazze potranno entrare e partecipare in pieno alla prima fase della giornata (che inizia alle 9.30/10.00 del mattino e termina col pranzo) incontrando operatori, figure professionali che operano in carcere e detenuti; apprendere come avviene l’ingresso in carcere, com’è fatta una camera di detenzione e organizzata una sezione, come vivono le persone detenute. Nel primo pomeriggio, mentre i maschi si confrontano con i detenuti in un’attività sportiva (che termina col famoso “terzo tempo”) le tue allieve potranno, nell’attesa, approfondire qualche argomento assieme ai volontari della nostra associazione.

Continuiamo a credere fortemente che nei luoghi di sofferenza dovrebbero essere proibite le “visite”: o si va per fare qualcosa, per essere, in qualche modo, utili o si sta fuori.

Alleghiamo alla presente il “Progetto Carcere/Scuola/Csi di Vicenza" in modo che tu sappia da subito come e cosa preparare per fruire di questa possibilità. In ogni caso ti prego di prendere immediatamente contatti con me per ricevere le indispensabili informazioni e poterti attivare quanto prima per rendere possibile l’esperienza.

Se la trasferta si presentasse problematica o impossibile per svariate ragioni, l’entrata in carcere potrebbe anche essere “virtuale” attraverso un filmato che abbiamo realizzato con il contributo del C.S.V. di Verona e che potrà soddisfare non la curiosità ma la voglia di capire e di riflettere dei ragazzi su come sia fatto e organizzato un carcere.

Il percorso più importante e completo che ti proponiamo è il nostro collaudato Corso di “Potenziamento delle competenze di cittadinanza globale: legalità, giustizia, realtà carceraria & stimolo alla solidarietà”.

Poiché si tratta della proposta più completa che offriamo, ci sembra il caso di approfondirne i tempi e le tematiche.

Tutti i corsi in precedenza realizzati, hanno ottenuto il gradimento sia degli allievi, sia degli insegnanti, ma soprattutto hanno raggiunto dei risultati (testati) che sono molto buoni e che potrai conoscere sempre visitando il nostro sito.

Il corso è articolato nel seguente modo:
  • Le regole: necessità e conseguenze del mancato rispetto.2 ore
  • Primo approccio con la realtà: proiezione di un film.2 ore

Seguono tre incontri con operatori professionali nei loro specifici settori:
  • La giustizia e la sua amministrazione: cosa avviene prima

di entrare in carcere (Polizia o Carabinieri, Magistrato,

Avvocato).2 ore
  • La giustizia e la sua amministrazione: il carcere e le

alternative alla pena. Come si rientra nella vita normale.

(detenuto, UEPE) 2 ore
  • il volontariato carcerario (detenuto, volontari nostri

partner e cooperative sociali). 2 ore

Non si escludono tuttavia possibili approfondimenti a vostra scelta e che potremo concordare, di volta in volta, con gli insegnanti interessati.

Si sta preparando, ad esempio, e sarà pronto presumibilmente per il prossimo anno scolastico, un approfondimento storico - filosofico sulla pena e la sua funzione a cura del professor Zago che ha dato la propria disponibilità a collaborare con noi.

Avendo il corso una durata di circa dieci ore, secondo quanto prescritto dalle normative vigenti, potrà far ottenere agli allievi che vi parteciperanno con profitto, un ”credito formativo”, così come sarà stabilito in autonomia da ciascuna scuola.

Le adesioni dovranno pervenire, tramite la scuola, direttamente all’indirizzo dell’Associazione Progetto Carcere 663 Via Tagliamento 8 - 37125 Verona – telefono 045 914150 (con segreteria telefonica).

L’indirizzo di posta elettronica è: maurizioruzzenenti@libero.it

Si può consultare il sito “progetto carcere663.org”.

Si consiglia una partecipazione di 20/30 allievi per corso; in caso contrario si cercheranno degli accorpamenti fra scuole vicine.

Ricordiamo inoltre che quest’anno il corso sarà sostenuto dal CSV di Verona per la sola attività di promozione del volontariato: saranno dati, come lo scorso anno dei volumi, dei gadget dei partner e saranno a nostro carico le fotocopie necessarie. Dovrai prevedere, se fuori città, il rimborso chilometrico per un’auto al costo di € 0.26/km.

Per le classi quarte e quinte della tua scuola è prevista, nel citato progetto, la compilazione di un questionario che ti consegneremo prima dell’inizio della nostra azione formativa.

Intendiamo poi segnalarti da subito che per non lasciare spazio solo alle parole, durante il corso sarà chiesto agli allievi di individuare delle “azioni di legalità” e delle “azioni di solidarietà” da compiere durante l’anno scolastico: avrai così modo di accertare che la legalità e la solidarietà diventino, almeno in alcuni comportamenti, virtuose abitudini.

Ti proponiamo anche di aderire a LIBERA – Nomi e numeri contro le mafie per costruire un gruppo omogeneo, che operi, in accordo col coordinamento provinciale e/o regionale di Libera, in preparazione della giornata del 21 marzo 2019 che si terrà a Padova. Lo abbiamo sperimentato con alcune scuole ed è stata una bella esperienza.

In allegato troverai le modalità necessarie per aderire all’associazione di don Ciotti come scuola.

Per tutto il resto, da parte nostra, ci impegniamo a rimanere a tua disposizione per una serie di attività che riassumiamo:
  • aiuto nell’organizzazione di incontri nelle giornate dello sport su temi quali: sport e droga, sport e criminalità organizzata, sport e disordini (il daspo). Per questa tipologia bisognerà prenotarsi il più presto possibile;
  • assemblee di classe o di corso (massimo un centinaio di persone) su temi quali: la giustizia, il carcere o altri similari di tua scelta;
  • proiezione (con prestito gratuito) di film a tema che saranno, come il solito, presentati e seguiti da esperti;
  • organizzazione di cineforum o serie di proiezioni (giustizia, pena, mafie, casi recenti – alcuni titoli sono sempre reperibili sul nostro sito);
  • visita (una o mezza giornata a seconda del tema) a una Comunità Terapeutica;
  • quant’altro è possibile fare per educare i tuoi ragazzi alla legalità e alla presa di coscienza/conoscenza dei problemi carcerari.

Ti invitiamo a contattarci se pensi d’avere la necessità di approfondire una qualche tematica diversa da quelle proposte.

Studieremo assieme quali potranno essere le migliori soluzioni alle attese della tua scuola.

Nella speranza di essere sempre al tuo fianco per il bene dei giovani, per quanto ci è permesso e ci sarà possibile, ti salutiamo cordialmente.


Documenti aggiunti

Parità di genereAggunto al: 22 12 2021
scaricadimensione 296.66 KB
Corso PotenziamentoAggunto al: 22 12 2021
scaricadimensione 233.65 KB
BullismoAggunto al: 22 12 2021
scaricadimensione 193.17 KB
Bullismo per genitoriAggunto al: 22 12 2021
scaricadimensione 242.65 KB
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Ulteriori informazioni